martedì 26 luglio 2011

Torta ricotta e pere



Ecco un'altra delizia amalfitana, anche questa diventata famosa grazie al grande Sal che la presenta come un biscotto alle nocciole farcito con crema di ricotta mantecata con cubetti di pere Williams.


Beh io l'ho interpretata così:


Biscotti alle nocciole 
  • 300 gr di farina 00 
  • 10 gr. amido di mais 
  • 3 uova
  • 150 gr di zucchero 
  • 1 cucchiaio di miele non fluido 
  • 1 pizzico di sale 
  • 170 gr di burro 
  • 170 gr di nocciole a farina 
  • 20 gr. di granella di nocciole 


Lavorare il burro morbido con lo zucchero, il miele e il sale, aggiungere i tuorli e l’albume, versare prima la farina di nocciole poi la farina setacciata con l’amido e la granella. 
Lavorare velocemente e formare un panetto da tenere in frigo per paio d'ore. Stenderla fra due fogli di carta forno e ritagliare dei dischi a seconda della dimensione dell'anello.
Cuocere a 160° per 12-13 minuti e maneggiarli con estrema delicatezza, facendo attenzione che poggino sempre su una superficie rigida, perché potrebbero rompersi. 

Per la farcia
  • 300 g di ricotta di pecora freschissima
  • 75 g di zucchero semolato
  • 250 g di pere sciroppate
  • 300 g di panna
  • Vaniglia
Scolare bene la ricotta dall'eventuale siero formatosi nella conservazione e lavorarla con le fruste per 5' assieme allo zucchero e alla vaniglia.  Montare la panna fredda ben soda ed incorporarla con la frusta alla crema di ricotta, conservare poi il composto coperto in frigo.
Sbucciare le pere e tagliarle a cubettini, in una pentola capiente mescolate lo zucchero (100gr), il succo di 1 limoni e la cannella con 1/2 litro d’acqua e immergetevi le pere. Cuocete le pere per 5 minuti dall’inizio del bollore, poi scolatele e trasferitele in un contenitore. Fate ridurre lo sciroppo della metà, versate nuovamente le pere e aggiungere un cucchiaino raso (3gr) di maizena e cuocere per un paio di minuti, finché il liquido si sarà gelificato per effetto dell'amido. Far raffreddare a temperatura ambiente. Una volta fredde unitele alla ricotta.

Per assemblare in tutto mettete alla base un biscotto alle nocciole, versare la crema di ricotta e pere e completate con un ultimo strato di biscotto. Una spolverizzata di zucchero a velo (se vanigliato va meglio secondo me!) e decorare a piacere, il maestro consiglia 

  • Pere sciroppate a ventaglio cupole di zucchero caramello
  • Salsa al cioccolato caldo o freddo
  • Salsa al vin Santo

Ed ecco il mio risultato, non sarà come l'originale ma è ottima anche così!!


Baci e auguri a tutte le Anna! ^_^

5 commenti:

Dana ha detto...

Gran bella ricetta anche se devo dire che sono rimasta incantata con quella precedente. Vado a rileggermela!
A presto!

Mary ha detto...

Stupendo!

lerocherhotel ha detto...

Buona!!!

Alessandra ha detto...

Bella e sicuramente buona! Mi è piaciuto molto il tuo blog e mi sono unita ai tuoi lettori. A presto Alessandra.

ஃPROVARE PER GUSTAREஃ di ஜиαтαℓια e ριиαஓ ha detto...

buonissima...ho assaggiato alla pasticceria di De Riso questa goduria e mi e piaciuta moltissimo..
lia

Non hai trovato niente di interessante? Prova a vedere tra i post precedenti cliccando su "Post più Vecchi"!